lunedì 27 luglio 2015

Scoprire il Pantheon e i capolavori del Museo di Palazzo Massimo

Scoprire il PANTHEON: sabato 1 agosto, h. 18.00

Il più imponente e meglio conservato edificio templare della Roma antica, capolavoro assoluto dell’ingegneria romana, fu trasformato nella chiesa di Santa Maria ad Martyres nel 609 d.C. e per questo ha conservato quasi integralmente anche gli interni con il ricchissimo apparato decorativo parietale e pavimentale. 
L'interno del Pantheon dipinto da G.P. Pannini (XVIII sec.)
Durante la visita ripercorreremo la storia del monumento, dal primo Pantheon di Agrippa alla ricostruzione dell’imperatore Adriano fino all’utilizzo in età moderna come luogo di sepoltura di artisti, letterati e re di Italia. Il percorso si concluderà con una passeggiata all’esterno del monumento per ripercorrere le vicende dell’area e scoprire i resti dei Saepta e della Basilica di Nettuno ancora presenti sui fianchi e sul retro del Pantheon.
Appuntamento h. 17.50, Piazza della Minerva, davanti la Basilica.
Costi: 8 euro visita guidata.

Info e prenotazioni a
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313 
  
I capolavori del MUSEO NAZIONALE ROMANO: domenica 2 agosto, h. 17.00 
(entrata gratuita al museo)
Palazzo Massimo, una delle sedi del Museo Nazionale Romano, conserva tra le più belle e complesse collezioni d'arte antica a Roma: i bronzi ellenistici, gli importanti capolavori della statuaria antica come il Discobolo e l'Ermafrodito dormiente, gli ornamenti bronzei delle navi rinvenute nel Lago di Nemi, le splendide pitture della Villa di Livia o delle domus rinvenute nell'area della Stazione Termini decorate con mosaici pavimentali e pitture parietali.  Gran parte dei reperti provengono dagli scavi effettuati tra  Ottocento e Novecento per la costruzione di Roma Capitale e costituiscono un patrimonio davvero eccezionale per l'entità e la qualità!
 
Dal 30 luglio è inoltre visibile il nuovo allestimento per tre sale del Museo 
http://roma.corriere.it/notizie/cultura_e_spettacoli/15_luglio_29/palazzo-massimo-fremito-marmi-8b915e58-360f-11e5-b050-7dc71ce7db4c.shtml 

Appuntamento: Largo di Villa Peretti,  
h. 16.45. 
Costi: 8 euro visita guidata, entrata gratuita al Museo (I domenica del Mese).

Info e prenotazioni a
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313 
  

sabato 25 luglio 2015

L'area archeologica del Portico di Ottavia e il Ghetto

Domenica 26 luglio  h. 18.00 

Un itinerario alla scoperta di un rione ricco di storia: visiteremo l’area archeologica del Portico di Ottavia, vedremo i resti del Tempio di Apollo e di quello di Bellona, avremo modo di parlare del Teatro di Marcello, riutilizzato nel Medioevo come fortezza. 
Ci addentreremo poi nelle vie del ghetto che per secoli hanno visto convivere a pochi passi di distanza le fatiscenti case ebraiche e i palazzi di illustri famiglie romane (i Lovatelli, i Cenci, i Mattei), dove fino al XIX secolo pescivendoli e popolani affollavano fin dalle prime ore del giorno l'area sottostante ai monumentali resti del Portico di Ottavia per il quotidiano mercato del pesce. 
E. Roesler Franz, fine XIX sec. Sullo sfondo si nota il Portico di Ottavia.

Passeremo per Piazza Mattei al cui centro sorge la Fontana delle Tartarughe di cui scopriremo il progetto originario senza le tartarughe, aggiunte successivamente. Scopriremo l'origine della parola ghetto o meglio ghèto in veneziano, quando e da chi è stata decisa la sua costruzione a Roma e quali erano i suoi confini.
L’itinerario terminerà davanti all’imponente edificio del Tempio Maggiore, la sinagoga di Roma realizzata agli inizi del Novecento. 
Appuntamento: Via del Portico di Ottavia, 29, h. 18.00.
Costi: 8€ visita guidata. 
Durata: h. 1.30 circa.
Prenotazione consigliata. Minimo partecipanti 5, massimo 20.


Info e prenotazioni  
 pan.archeologia@gmail.com
 393 31 00 313

lunedì 20 luglio 2015

Prossime visite guidate: rione Borgo (venerdì, h.21); il Portico di Ottavia e il Ghetto (domenica 26, h.18)

Venerdì 24 h. 21.00 
BORGO: da Ponte Sant’Angelo a Piazza San Pietro.
Con una piacevole passeggiata per il rione Borgo ripercorreremo la storia bimillenaria dell’area. La zona, chiamata in età romana ager vaticanus, fu occupata dal circo dell’imperatore Caligola sulla cui spina si ergeva l'obelisco attualmente a Piazza San Pietro. Accanto alla residenza imperiale sorgeva la necropoli romana che ospitò la sepoltura di San Pietro; al di sopra Costantino costruì la prima Basilica dedicata all’apostolo. 
Partendo da Ponte Sant’Angelo, di cui ammireremo gli splendidi angeli del Bernini, avremo modo di parlare del Mausoleo di Adriano trasformato nella fortezza di Castel Sant’Angelo, continueremo il nostro percorso percorrendo i vicoli caratteristici del Rione per terminare a Piazza San Pietro.
Appuntamento: h. 20.45, Piazza di Ponte Sant’Angelo, incrocio con Via del Banco di Santo Spirito.
Costi: 8€ visita guidata. Durata: h. 1.30 circa.
Prenotazione consigliata. Minimo partecipanti 5, massimo 20.
Info e prenotazioni  pan.archeologia@gmail.com    393 31 00 313 


Domenica 26 h. 18.00 
L'area archeologica del Portico di Ottavia e il Ghetto 
Un itinerario alla scoperta di un rione ricco di storia: visiteremo l’area archeologica del Portico di Ottavia, vedremo i resti del Tempio di Apollo e di quello di Bellona, avremo modo di parlare del Teatro di Marcello, riutilizzato nel Medioevo come fortezza. Ci addentreremo poi nelle vie del ghetto che per secoli hanno visto convivere a pochi passi di distanza le fatiscenti case ebraiche e i palazzi di illustri famiglie romane (i Lovatelli, i Cenci, i Mattei), dove fino al XIX secolo pescivendoli e popolani affollavano fin dalle prime ore del giorno l'area sottostante ai monumentali resti del Portico di Ottavia per il quotidiano mercato del pesce. 
E. Roesler Franz, fine XIX sec. Sullo sfondo si nota il Portico di Ottavia.

Passeremo per Piazza Mattei al cui centro sorge la Fontana delle Tartarughe di cui scopriremo il progetto originario senza le tartarughe, aggiunte successivamente. L’itinerario terminerà davanti all’imponente edificio del Tempio Maggiore, la sinagoga di Roma realizzata agli inizi del Novecento. 
Appuntamento: Via del Portico di Ottavia, 29, h. 18.00.
Costi: 8€ visita guidata. 
Durata: h. 1.30 circa.
Prenotazione consigliata. Minimo partecipanti 5, massimo 20.

Info e prenotazioni  
 pan.archeologia@gmail.com
 393 31 00 313 


sabato 18 luglio 2015

Gli Obelischi

Sabato 18 luglio, h. 21.00 
GLI OBELISCHI DI ROMA
Con una piacevole passeggiata serale per il Campo Marzio, scopriremo la storia di alcuni degli antichissimi obelischi trasportati a Roma dopo la conquista dell’Egitto da parte di Augusto.
 Avremo modo di parlare della scrittura egizia e conoscere il significato di alcuni geroglifici, individuando le divinità a cui originariamente erano dedicati. Parleremo del loro riutilizzo in età romana e poi rinascimentale: crollati e “scomparsi” durante il Medioevo, dalla fine del Cinquecento gli obelischi furono nuovamente innalzati per ornare scenograficamente le piazze della capitale cristiana. Partendo da Piazza Montecitorio dove si trova uno tra gli obelischi più alti di Roma, vedremo quello sulla fontana del Pantheon, l’obelisco in Piazza della Minerva che sorge sul famoso elefantino al cui progetto lavorò anche Bernini e termineremo la nostra passeggiata in Piazza Navona dove sulla monumentale Fontana dei Quattro Fiumi si erge un obelisco dai geroglifici molto particolari.

Appuntamento: h. 20.45, Piazza di Montecitorio, alla base dell'obelisco.
Costi: 8€ visita guidata. Durata: h. 1.30 circa.

Prenotazioni a 
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313 

sabato 11 luglio 2015

Visite guidate 17 e 18 luglio

Venerdì 17 luglio, h. 21.00 
NOBILDONNE ROMANE: STORIE DI DAME, POPOLANE E FANTASMI!

Presunto ritratto di Lucrezia Borgia
Un itinerario incentrato su celebri figure femminili: Lucrezia Borgia e la madre Vannozza Cattanei, Olimpia Maidalchini Pamphili, Cristina di Svezia, Serafina Cagliostro. Partendo da Piazza Farnese, ricostruiremo le loro storie attraverso i luoghi e i palazzi che abitarono. Passeremo per Campo de’ Fiori, Piazza Pasquino, Piazza Navona scoprendo verità e leggende di queste “nobildonne” romane, alcune delle quali sono rimaste così impresse nell’immaginario popolare da divenire fantasmi che, secondo le tradizioni, continuano ad apparire nelle strade buie della città!  
Appuntamento h. 20.45, Piazza Farnese, angolo via del Mascherone. 

Costi: 8€ visita guidata. Durata: 1.30h
 
Sabato 18 luglio h. 16.30
INSULA DI SAN PAOLO ALLA REGOLA (ingresso su prenotazione solo per il gruppo di PAN)
Un’area archeologica messa in luce tra il 1978 e il 1982 che ha rivelato l’esistenza di numerose strutture di epoca romana conservate per quattro piani di altezza, due nel sottosuolo e due in elevato. Il sito ci mostra una sezione dell’impianto urbanistico dell’antica Roma: vedremo i resti di edifici abitativi (insulae), cortili e magazzini Le strutture furono riutilizzate e sopraelevate nel medioevo e nel Cinquecento gli edifici passarono alla famiglia Specchi da cui prende nome l’attuale palazzo.
I posti sono limitati a 15 persone, prenotazione obbligatoria entro sabato, h. 11.00.
Appuntamento: h. 16.30, Piazza della Trinità dei Pellegrini.
Costi: 8€ quota di partecipazione alla visita guidata; ingresso al sito 4€.
Sabato 18 luglio, h. 21.00 
GLI OBELISCHI DI ROMA
Con una piacevole passeggiata serale per il Campo Marzio, scopriremo la storia di alcuni degli antichissimi obelischi trasportati a Roma dopo la conquista dell’Egitto da parte di Augusto. Avremo modo di parlare della scrittura egizia e conoscere il significato di alcuni geroglifici, individuando le divinità a cui originariamente erano dedicati. Parleremo del loro riutilizzo in età romana e poi rinascimentale: crollati e “scomparsi” durante il Medioevo, dalla fine del Cinquecento gli obelischi furono nuovamente innalzati per ornare scenograficamente le piazze della capitale cristiana. Partendo da Piazza Montecitorio dove si trova uno tra gli obelischi più alti di Roma, vedremo quello sulla fontana del Pantheon, l’obelisco in Piazza della Minerva che sorge sul famoso elefantino al cui progetto lavorò anche Bernini e termineremo la nostra passeggiata in Piazza Navona dove sulla monumentale Fontana dei Quattro Fiumi si erge un obelisco dai geroglifici molto particolari.
Appuntamento: h. 20.45, Piazza di Montecitorio, alla base dell'obelisco.
Costi: 8€ visita guidata. Durata: h. 1.30 circa.
Prenotazioni a 
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313 

lunedì 6 luglio 2015

Visite della settimana

Venerdì 10 luglio, h. 21.00
ACQUE, ACQUEDOTTI E FONTANE DI ROMA
Una piacevole e rinfrescante passeggiata serale, accompagnati dal suono inconfondibile e magico delle fontane della città. Dalla Fontana delle Naiadi, ultima in ordine di tempo tra le mostre monumentali di un acquedotto cittadino, alla Fontana del Mosè, dal Tritone di Piazza Barberini al quadrivio delle Quattro Fontane, fino alla fontana di Piazza del Quirinale e alla Fontana di Trevi. Scopriremo in che modo personaggi come Agrippa e Augusto, Sisto V e Urbano VIII, Domenico Fontana, Bernini e Nicola Salvi e ancora ingegneri idrici, urbanisti, scultori, architetti hanno trasformato nei secoli la città dotandola di un apparato monumentale unico al mondo e dissetando intere generazioni di romani!
Foto di Giorgio Mario Manconi da www.flickr.com
Appuntamento: h. 20.50 Piazza della Repubblica, davanti la Basilica di Santa Maria degli Angeli.
Costi: 8€ quota di partecipazione alla visita guidata.

PRENOTAZIONI A:
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313

venerdì 3 luglio 2015

Domenica 5 luglio h. 9.30
L'interno del sepolcro
IL SEPOLCRO DEGLI SCIPIONI
(ingresso su prenotazione solo per i gruppi)
Lungo la Via Appia, poco prima della Porta Appia, attuale Porta di San Sebastiano, si trovava la tomba di una delle più importanti famiglie dell’aristocrazia repubblicana: quella degli Scipioni. Il capostipite Lucio Cornelio Scipione Barbato fece costruire all’inizio del III a.C. un monumento funerario per ospitare le spoglie sue e dei discendenti, molti dei quali furono illustri condottieri (Scipione l’Africano sconfisse Annibale). 
La tomba fu scoperta casualmente alla fine del '700 e divenne subito meta di studiosi e visitatori stranieri in Italia per il Grand Tour. Chiuso per quasi venti anni, il sito è stato riaperto al pubblico dopo un intervento di consolidamento e una nuova musealizzazione dell'area che permette di visitare anche un interessante colombario affrescato e restaurato durante i recenti lavori.
Il colombario restaurato
Appuntamento
h. 9.20, Via di Porta San Sebastiano, 9.
(Si raccomanda la puntualità, l'entrata al sito è alle h 9.30).
Costi8€ quota di partecipazione alla visita guidata; ingresso gratuito al sito per la prima domenica del mese (per i non residenti ingresso 4€). 
Durata: 1.30h circa.


I posti sono limitati a 12 persone in ottemperanza alle modalità di accesso stabilite dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. 
La prenotazione è obbligatoria.

 Info e prenotazioni a 
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313