domenica 28 giugno 2015

Appuntamenti 3 e 5 luglio

Venerdì 3 luglio h. 21.00 Le Cortigiane: società e costumi nella Roma del Cinquecento
Domenica 5 luglio h. 9.30 Il Sepolcro degli Scipioni (apertura per il gruppo, max 12 pax).
Di seguito i dettagli delle visite.

Venerdì 3 luglio h. 21.00
Il presunto ritratto della cortigiana Tullia D'Aragona
LE CORTIGIANE
Società e costumi nella Roma del Cinquecento 
Passeggiando per il rione Ponte, tra Piazza Sant’Agostino, Via dei Coronari, Piazza Fiammetta, ripercorreremo la storia delle cortigiane oneste e non, immergendoci negli usi e costumi della società romana e della corte pontificia in un secolo denso di avvenimenti (il Rinascimento, la Riforma protestante, la Controriforma e il Concilio di Trento) e pieno di ambiguità.
La casa di Fiammetta nell'omonima piazza
Vedremo i luoghi legati alle attività di queste donne, gli edifici e le piazze che con i loro toponimi ricordano i nomi delle cortigiane più famose dell’epoca.


Appuntamento: h. 20.45, Piazza di Sant’Agostino, ai piedi della scalinata della Chiesa.
Costi: 8€ visita guidata. Durata: h. 1.30 circa.
 

Domenica 5 luglio h. 9.30
IL SEPOLCRO DEGLI SCIPIONI (ingresso solo su prenotazione per i gruppi)
L'interno del sepolcro
Lungo la Via Appia, poco prima della Porta Appia, attuale Porta di San Sebastiano, si trovava la tomba di una delle più importanti famiglie dell’aristocrazia repubblicana: quella degli Scipioni. Il capostipite Lucio Cornelio Scipione Barbato fece costruire all’inizio del III a.C. un monumento funerario per ospitare le spoglie sue e dei discendenti, molti dei quali furono illustri condottieri (Scipione l’Africano sconfisse Annibale). Chiuso per quasi venti anni, il sito è stato riaperto al pubblico dopo un intervento di consolidamento e una nuova musealizzazione dell'area che permette di visitare anche un interessante colombario affrescato e restaurato durante i recenti lavori.
Il colombario restaurato
Appuntamento
h. 9.20, Via di Porta San Sebastiano, 9.
Costi:  
8€ quota di partecipazione alla visita guidata; ingresso gratuito al sito per la prima domenica del mese (per i non residenti ingresso 4€). 
 I posti sono limitati a 12 persone in ottemperanza alle modalità di accesso stabilite dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. La prenotazione è obbligatoria.

 Info e prenotazioni a 
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313

mercoledì 24 giugno 2015

Beatrice Cenci: cronache e leggende di Roma

Venerdì 26 giugno h. 21.00

Guido Reni, Ritratto di Beatrice Cenci
Chi non ha mai sentito parlare di Beatrice Cenci o non conosce la sua tragica condanna a morte? Un personaggio che ha ispirato artisti, letterati, musicisti e che ancora oggi suscita curiosità...
Partendo dalla casa in cui nacque Beatrice, passeggiando per i vicoli e le piazze del centro storico, ripercorreremo la storia di questa affascinante nobildonna romana e della sua famiglia di cui sono noti tutti i particolari grazie agli atti processuali conservati ancora oggi negli archivi. La visita ci darà occasione di immergersi nel mondo della nobiltà romana del Cinquecento, di conoscere come si esercitava all'epoca la giustizia, di ricordare i siti delle diverse carceri romane. Accompagnati dalla nostra guida, passando per i luoghi che videro l’ultimo tragitto dei condannati, giungeremo al luogo della decapitazione, l’attuale Ponte Sant’Angelo, dove, dicono le leggende, si aggira ancora il suo triste fantasma.
Achille Leonardi (XIX sec.) Guido Reni dipinge Beatrice Cenci in carcere
Appuntamento: h. 20.45, Piazza delle Cinque Scole (davanti la fontana).
Costo: 8 visita guidata.  
Durata: 2h circa. 

 Info e prenotazioni a

pan.archeologia@gmail.com

393 31 00 313

sabato 20 giugno 2015

Prossime visite guidate

Sabato 27: Il Parco degli Acquedotti - Domenica 28: Il Foro Boario
Sabato 27 giugno, h. 17.30
IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI AL TRAMONTO

All’interno del Parco degli Acquedotti, a pochi passi dal traffico della Via Tuscolana, si ergono le grandiose e spettacolari arcate degli acquedotti che rifornivano in antico Roma: in questa zona passavano ben sei degli acquedotti romani a cui si aggiunse nel XVI secolo l’Acqua Felice, voluta dal papa Sisto V, Felice Peretti. Accompagnati da un archeologo che ci spiegherà il funzionamento degli acquedotti antichi, illustrandoci la loro incredibile portata d’acqua, passeggeremo immersi nel verde della campagna romana, scoprendo anche i resti del basolato della Via Latina, di una villa romana con cisterna, di torri, fossi e casali medievali. 
Infine ci godremo il tramonto nella splendida luce del solstizio estivo,  in questo ultimo angolo conservato dell’Agro Romano.

Appuntamento: h. 17.30 Via Lemonia, 212, all'altezza dell'incrocio con via Tito Labieno.
Costi: 8 euro quota visita guidata. 

Durata: 2 h circa.
Minimo di partecipanti 5 persone, massimo 20. 
Si consiglia di prenotare entro la mattina di sabato 27.
(pan.archeologia@gmail.com/393 31 00 313)

Domenica 28 giugno h. 18.00 
IL FORO BOARIO

Un'area oggi caotica e trafficata, dove rimangono le testimonianze di numerosi e importanti monumenti: il Tempio di Ercole Olivario (il cosiddetto Tempio Rotondo), quello del Dio Portuno, l’Arco dedicato al dio Giano. Il Foro Boario prende nome dall’antico mercato dei buoi che si trovava nelle vicinanze dell'antichissimo porto di Roma.  Una piacevole passeggiata che ci porterà a ripercorrere la storia di luoghi e monumenti celebri di Roma: dalla chiesa dedicata a San Giorgio che sorse nella valle del Velabro, ai numerosi templi in Piazza Bocca della Verità, alle funzioni del quartiere nei secoli medievali.
Appuntamento: h.17.50, Piazza San Giorgio al Velabro (davanti la chiesa).
Costo: 8 visita guidata. Durata: 1.30h circa. 

Informazioni e prenotazioni 
pan.archeologia@gmail.com / 393 31 00 313


 

domenica 14 giugno 2015

Sabato 20 giugno, h.11.00 
LA NECROPOLI DI PORTO ALL’ISOLA SACRA
Apertura su prenotazione per il gruppo 
Un’occasione per visitare una delle più conservate necropoli romane dell’età imperiale in un sito poco conosciuto e aperto solo su prenotazione. Lungo l’asse stradale che collegava i porti imperiali di Claudio e di Traiano con la città di Ostia, si affacciano su varie file più di 200 tombe eccezionalmente conservate perchè sepolte nei secoli dalla sabbia.
Visiteremo il sito accompagnati da un archeologo che ci illustrerà le diverse tipologie dell'edilizia funeraria romana e, attraverso i resti monumentali, le iscrizioni e i rilievi, ricostruiremo le usanze e i riti della società romana antica. 

Appuntamento: h.10.45, Via di Monte Spinoncia, 52, Isola Sacra, Fiumicino .
Costi: 8€ visita guidata , sito a ingresso gratuito.  Durata: 1.30h circa.
Posti limitati a 20 pax e prenotazioni entro venerdì 19 giugno h.15.00 .
Info e prenotazioni a 
pan.archeologia@gmail.com
393 31 00 313

Vi diamo alcuni suggerimenti per arrivare:
Proveniendo da Roma, percorrere la via del Mare, all'altezza dello svincolo per Ostia antica seguire le indicazioni per Fiumicino e prendere la Strada statale 296. Superare il ponte della Scafa sul Tevere e proseguire sino al semaforo posto al km. 2,300, svoltare a destra in via Cima Cristallo, e dopo circa 300 metri al primo incrocio svoltare a sinistra in via di Monte Spinoncia, percorrendola sino al parcheggio di fronte all'ingresso dell'area archeologica.

Proveniendo da Ostia, seguire la Strada statale 296 della Scafa (che collega Ostia con l'aereoporto di Fiumicino) sino al semaforo posto al km. 2,300, svoltare a destra in via Cima Cristallo, e dopo circa 300 metri al primo incrocio svoltare a sinistra in via di Monte Spinoncia, percorrendola sino al parcheggio di fronte all'ingresso dell'area archeologica.

sabato 13 giugno 2015

Appuntamenti 14 giugno

Per domenica due proposte diverse, entrambe alle ore 17.00: il Parco degli Acquedotti e il Museo dell'Ara Pacis con la mostra in chiusura sull'EUR.  Vi aspettiamo!

Domenica 14 giugno, h. 17.00
IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI AL TRAMONTO
A pochi passi dal traffico della Via Tuscolana si estende, con i suoi 240 ha, il Parco degli Acquedotti, oggi integrato all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica. Sulla sua area si ergono le grandiose e spettacolari arcate degli acquedotti che rifornivano in antico Roma: in questa zona passavano ben sei degli acquedotti romani a cui si aggiunse nel XVI secolo l’Acquedotto Felice. Immersi nel verde della campagna romana, scopriremo i resti dell’antico basolato della Via Latina, di una villa romana con cisterna, di torri, fossi e casali medievali, godendoci infine il tramonto in questo ultimo angolo conservato dell’Agro Romano.
Appuntamento: h. 17.00, Via Lemonia, 212 all'altezza dell'incrocio con Viale Tito Labieno.
Costo: 8 visita guidata. Durata: 2h circa.

Domenica 14 giugno, h.17.00.
ARCHEOLOGIA E CITTÀ A ROMA: IL MUSEO DELL’ARA PACIS
Inaugurato nel 2006, il Museo dell'Ara Pacis ha attirato l'attenzione soprattutto per il suo progetto architettonico affidato all’architetto statunitense Richard Meier. L’altare della Pace voluto dal senato per celebrare le vittorie militari di Augusto e la ritrovata pace augustea, fu eretto nel 9 a.C. nelle vicinanze dell’attuale Palazzo del Parlamento e subì un processo di interro naturale, comune a gran parte del Campo Marzio. Scomparsa la memoria del monumento fu solo negli anni Trenta del Novecento che iniziarono scavi sistematici e i frammenti rinvenuti furono ricomposti nel sito odierno all’interno di una teca progettata dall’architetto Morpurgo. La visita illustrerà gli aspetti storico-archeologici del monumento e quelli storico-architettonici che hanno portato al progetto del Museo. Infine visiteremo la mostra EUR Una città nuova dal fascismo agli anni ’60 ospitata nello spazio espositivo del Museo nel suo ultimo giorno di apertura.
Di seguito il video di presentazione del Museo

Appuntamento: h. 17.00, Lungotevere in Augusta.
Costi: visita guidata 8€; biglietto unico integrato Museo Ara Pacis + mostra: Intero € 14,00 (residenti €12), Ridotto € 12,00 (per i residenti 10€). Durata: 1.30h circa.
Biglietto ridotto (residenti e non) per i possessori di Bibliocard, di abbonamento annuale ATAC e Metrebus, per i cittadini fino ai 25 anni. Ulteriori informazioni sulle gratuità e altre riduzioni a
 http://www.arapacis.it/informazioni_pratiche/condizioni_di_gratuita_e_riduzioni


  Info e prenotazioni a 

pan.archeologia@gmail.com oppure al 393 31 00 313

venerdì 12 giugno 2015

Appuntamenti 13 e 14 giugno

Sabato: I sotterranei di San Clemente.
Domenica: Il Parco degli Acquedotti al tramonto; Il Museo dell'Ara Pacis. 
Di seguito trovate i dettagli delle tre visite.

Sabato 13 Giugno, h. 15.30
I SOTTERRANEI DELLA BASILICA DI SAN CLEMENTE
Un sito che rivela il fascino e la complessità del palinsesto storico di Roma. Dall’attuale basilica costruita nel XII secolo e decorata con uno splendido mosaico absidale, scenderemo nei sotterranei della primitiva chiesa del IV secolo che conserva tra i più importanti cicli pittorici medievali ritrovati a Roma. A un livello inferiore, troveremo le strutture di un isolato del II d.C. con i resti di un imponente edificio pubblico e di un’insula romana, trasformata successivamente in luogo di culto del dio Mitra. Infine rimangono le tracce di un quarta fase archeologica, i resti delle murature distrutte dall’incendio neroniano.
Appuntamento: h.15.30, Piazza San Clemente, 5 .
Costi: 8€ visita guidata + 5€ biglietto di ingresso ai sotterranei (si segnala che dal mese di luglio il biglietto di ingresso al sito aumenterà a 10€).  Durata: 2h circa.
Per incuriosirvi date un'occhiata al sito ufficiale...scoprite 2000 anni di storia con la Basilica di San Clemente!
http://www.basilicasanclemente.com/ita/

Per domenica due proposte diverse, entrambe alle ore 17.00.

Domenica 14 giugno, h. 17.00
IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI AL TRAMONTO
A pochi passi dal traffico della Via Tuscolana si estende, con i suoi 240 ha, il Parco degli Acquedotti, oggi integrato all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica. Sulla sua area si ergono le grandiose e spettacolari arcate degli acquedotti che rifornivano in antico Roma: in questa zona passavano ben sei degli acquedotti romani a cui si aggiunse nel XVI secolo l’Acquedotto Felice. Immersi nel verde della campagna romana, scopriremo i resti dell’antico basolato della Via Latina, di una villa romana con cisterna, di torri, fossi e casali medievali, godendoci infine il tramonto in questo ultimo angolo conservato dell’Agro Romano.
Appuntamento: h. 17.00, Via Lemonia, 212 all'altezza dell'incrocio con Viale Tito Labieno.
Costo: 8 visita guidata. Durata: 2h circa.

Domenica 14 giugno, h.17.00.
ARCHEOLOGIA E CITTÀ A ROMA: IL MUSEO DELL’ARA PACIS
Inaugurato nel 2006, il Museo dell'Ara Pacis ha attirato l'attenzione soprattutto per il suo progetto architettonico affidato all’architetto statunitense Richard Meier. L’altare della Pace voluto dal senato per celebrare le vittorie militari di Augusto e la ritrovata pace augustea, fu eretto nel 9 a.C. nelle vicinanze dell’attuale Palazzo del Parlamento e subì un processo di interro naturale, comune a gran parte del Campo Marzio. Scomparsa la memoria del monumento fu solo negli anni Trenta del Novecento che iniziarono scavi sistematici e i frammenti rinvenuti furono ricomposti nel sito odierno all’interno di una teca progettata dall’architetto Morpurgo. La visita illustrerà gli aspetti storico-archeologici del monumento e quelli storico-architettonici che hanno portato al progetto del Museo. Infine visiteremo la mostra EUR Una città nuova dal fascismo agli anni ’60 ospitata nello spazio espositivo del Museo nel suo ultimo giorno di apertura.
Di seguito il video di presentazione del Museo

Appuntamento: h. 17.00, Lungotevere in Augusta.
Costi: visita guidata 8€; biglietto unico integrato Museo Ara Pacis + mostra: Intero € 14,00 (residenti €12), Ridotto € 12,00 (per i residenti 10€). Durata: 1.30h circa.
Biglietto ridotto (residenti e non) per i possessori di Bibliocard, di abbonamento annuale ATAC e Metrebus, per i cittadini fino ai 25 anni. Ulteriori informazioni sulle gratuità e altre riduzioni a
 http://www.arapacis.it/informazioni_pratiche/condizioni_di_gratuita_e_riduzioni


  Info e prenotazioni a 

pan.archeologia@gmail.com oppure al 393 31 00 313