lunedì 25 maggio 2015

L'insula dell'Ara Coeli (apertura su prenotazione per il gruppo)

Tra il Vittoriano e la scalinata dell’Ara Coeli sono visibili i resti di un interessante complesso storico messo in luce durante le demolizioni degli anni Trenta del Novecento per l’apertura dell’odierna Via del Teatro di Marcello. Avremo modo di entrare all’interno del sito e vedere le strutture di un' insula romana, l'edificio abitativo a più piani con botteghe al piano terra, e di raccontare come vivevano gli inquilini in queste scomode e spesso pericolose abitazioni che prendevano in affitto. Vedremo poi le successive fasi storiche del complesso: il campanile romanico e gli affreschi trecenteschi della Chiesa di San Biagio che fu trasformata nel Seicento in Chiesa di Santa Rita. Durante i lavori di isolamento del Campidoglio negli anni Trenta del Novecento, l'intero quartiere fu demolito, la chiesa smontata e ricostruita tra il Teatro di Marcello e l’odierna Piazza Campitelli, e il complesso abitativo antico rimesso in luce.


Appuntamento: h.14.50 ai piedi della scalinata dell'Ara Coeli.
Costi: 8€ visita guidata; ingresso al sito 4€ (ridotto 3€ per i possessori di Bibliocard e di abbonamento annuale ATAC, tessera Metrebus).
La visita è limitata a 20 persone.

Info e prenotazioni a 
pan.archeologia@gmail.com
393. 310.0313

venerdì 22 maggio 2015

Visita al Parco degli Acquedotti 23 maggio

Cari Amici,
per consentire un'adeguata e piacevole partecipazione alla passeggiata, date le cattive condizioni metereologiche previste, la visita al Parco degli Acquedotti al tramonto è posticipata a sabato 6 giugno.

lunedì 18 maggio 2015

Il Parco degli Acquedotti al tramonto

Sabato 23 maggio h. 17.00
La grandezza dell'Impero Romano appare straordinaria soprattutto per tre cose: gli acquedotti, le strade, le cloache. Così scriveva nel I d. C. lo storico greco Dionigi di Alicarnasso esprimendo il suo stupore di fronte alle grandi opere di utilità pubblica costruite dai Romani. 

All'interno del Parco degli Acquedotti, parte del più vasto Parco Regionale dell’Appia Antica, si conservano i resti delle grandiose e spettacolari arcate degli acquedotti che rifornivano in antico Roma: in questa zona passavano ben sei degli acquedotti romani a cui si aggiunse nel XVI secolo l’Acquedotto Felice.

Durante la visita avremo modo di ammirare queste imponenti strutture, comprenderemo il funzionamento degli acquedotti, come e quando si è passati dallo scavo dei pozzi alla costruzione dei condotti, dove si trovavano le sorgenti da cui si captava l'immensa quantità di acqua che riforniva Roma in età imperiale, una città enorme dotata di grandiosi complessi termali pubblici, impianti commerciali e naturalmente residenze imperiali. Scopriremo l'epoca in cui questi acquedotti furono abbandonati o meglio "tagliati" e messi fuori uso dai Goti durante l'assedio di Roma.
Nel Parco inoltre rimangono numerose testimonianze antiche: immersi nel verde della campagna romana, scopriremo i resti dell’antico basolato della Via Latina, di una villa romana con cisterna, di torri, fossi e casali medievali, godendoci infine il tramonto in questo ultimo angolo conservato dell’Agro Romano. 
Appuntamento: Via Lemonia, 212, all’altezza dell’incrocio con Via Tito Labieno.
Costi: 8€ visita guidata. Durata: 2.30h circa

INFO E PRENOTAZIONI 
pan.archeologia@gmail.com 393 310 0313 

lunedì 11 maggio 2015

Le nostre prossime visite guidate

Sabato 23 Maggio h. 17.00
IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI AL TRAMONTO
A pochi passi dal traffico della Via Tuscolana si estende, con i suoi 240 ha, il Parco degli Acquedotti, oggi integrato all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica. Sulla sua area si ergono le grandiose e spettacolari arcate degli acquedotti che rifornivano in antico Roma: in questa zona passavano ben sei degli acquedotti romani a cui si aggiunse nel XVI secolo l’Acquedotto Felice. Immersi nel verde della campagna romana, scopriremo i resti dell’antico basolato della Via Latina, di una villa romana con cisterna, di torri, fossi e casali medievali, godendoci infine il tramonto in questo ultimo angolo conservato dell’Agro Romano.
Appuntamento: h. 17.00, Via Lemonia, 212 all'altezza dell'incrocio con Viale Tito Labieno.
Costo: 8 visita guidata.

Domenica 31 maggio, h. 15.00
L'INSULA DELL'ARA COELI (Ingresso su prenotazione per il gruppo)
Tra il Vittoriano e la scalinata dell’Ara Coeli sono visibili i resti di un interessante complesso messo in luce durante le demolizioni degli anni Trenta del Novecento per l’apertura dell’odierna Via del Teatro di Marcello. Avremo modo di entrare all’interno del sito e vedere le strutture dell’insula romana, edificio abitativo a più piani con botteghe al piano terra, e le sue successive fasi storiche: il campanile romanico e gli affreschi trecenteschi della Chiesa di San Biagio, la trasformazione nel Seicento in Chiesa di Santa Rita, demolita nel XX secolo e ricostruita tra il Teatro di Marcello e l’odierna Piazza Campitelli.
Appuntamento h. 14.50, ai piedi della scalinata dell’Ara Coeli.
Costi: 8€ visita guidata+ biglietto di ingresso al sito 4€.
Visita limitata a 20 pax. 
Informazioni e prenotazioni
pan.archeologia@gmail.com oppure    393 310 0313

Anticipazioni delle visite di giugno
7 giugno, h. 9.30 (domenica ad ingresso gratuito)
L’AREA ARCHEOLOGICA DEL FORO ROMANO E PALATINO
13 giugno, h.15.30
I SOTTERRANEI DELLA BASILICA DI SAN CLEMENTE

venerdì 8 maggio 2015

LA VILLA DI MASSENZIO E LA VIA APPIA ANTICA

DOMENICA 10 MAGGIO h. 10.30

Resti del Circo di Massenzio (foto SSBAR, S. Castellani)
Vedremo il circo più conservato dell'antichità, lungo più di 500 metri e largo 90, dalla cui spina, ovvero l'asse centrale, proviene l'obelisco che oggi sovrasta la Fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona. Il circo era privato e faceva parte della villa suburbana che l'imperatore Massenzio possedeva lungo la Via Appia. Un'occasione per capire come funzionavano le corse con i carri, quale era la suddivisione delle squadre e il grande successo che gli aurighi riscuotevano tra il pubblico maschile e femminile!
Visiteremo poi il Mausoleo di Romolo, figlio di Massenzio, riaperto recentemente dopo oltre vent'anni di chiusura.
Infine percorreremo il tratto della Via Appia Antica che dalla Villa di Massenzio porta alla Tomba di Cecilia Metella e al Castrum Caetani; avremo modo di raccontare la storia della regina viarum, la prima strada in cui furono adoperati i "basoli", le grandi pietre basaltiche che, ben levigate, permettevano l'utilizzo della via anche in condizioni metereologiche assai critiche.

APPUNTAMENTO Domenica  10 MAGGIO,
h. 10.30 Via Appia Antica 153, davanti la Villa di Massenzio.

COSTI: visita guidata 8 euro, il sito è a ingresso gratuito.
Durata: 2h circa.
Il numero dei partecipanti è limitato a 20 pax.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI a
pan.archeologia@gmail.com oppure 393 310 0313

Oltre al breve video di presentazione della villa che trovate nel post precedente, segnaliamo anche il sito ufficiale della Via Appia Antica
http://www.viaappiaantica.com/storia/regina-viarum/ 



lunedì 4 maggio 2015

LA VILLA DI MASSENZIO E LA VIA APPIA ANTICA

DOMENICA 10 MAGGIO h. 10.30

Massenzio, l'ultimo grande imperatore romano sconfitto da Costantino nella battaglia di Ponte Milvio, possedeva un grande complesso residenziale che si affacciava scenograficamente sulla Via Appia Antica. Accanto al Palazzo sorgevano altri due edifici: un circo per gli spettacoli privati dell'imperatore e un mausoleo dinastico, la tomba di Romolo, il figlio dell'imperatore deceduto prematuramente. L'importante area archeologica è oggi compresa all'interno del Parco Regionale dell'Appia Antica, istituito nel 1988 per tutelare e conservare il paesaggio storico-naturalistico di questa ultima porzione di campagna romana; avremo modo di parlare della storia del Parco e scoprire che solo il 5% dei suoi 3400 ettari è di proprietà demaniale.

Percorreremo infine il breve tratto della Via Appia che dalla Villa di Massenzio conduce al Mausoleo di Cecilia Metella; comprenderemo i motivi che già in antico portarono a definire la strada  Regina viarum, gli scopi strategici e militari del tracciato costruito nel 312 a.C. da Appio Claudio e diventato l' "autostrada" che collegava Roma al porto di Brindisi, collegamento con le coste del Mediterraneo orientale.

Per avere un'idea del sito, consigliamo il seguente video curato da Musei in Comune,
 Assessorato Cultura e Turismo, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

APPUNTAMENTO Domenica  10 MAGGIO,
h. 10.30 Via Appia Antica 153, davanti la Villa di Massenzio.
COSTI: visita guidata 8 euro, il sito è a ingresso gratuito.
Il numero dei partecipanti è limitato a 20 pax.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI a
pan.archeologia@gmail.com oppure 393 310 0313 


Le immagini sono tratte dal sito Villa di Massenzio (Musei in Comune) e www.parks.it (Villa di Massenzio)



sabato 2 maggio 2015

Terme di Diocleziano 3 maggio

Le iscrizioni per la visita del 3 maggio alle Terme di Diocleziano sono chiuse.

Il nostro prossimo appuntamento è domenica 10 maggio
LA VILLA DI MASSENZIO E LA VIA APPIA ANTICA
(i dettagli sono alla pagina Visite guidate di Maggio, maggiori informazioni le troverete da lunedì)

Buon weekend!